Sabato, 09 Giugno 2018 13:10

Corri, vai a confessarti

catalina corre it 800 

Sr. Gema Menéndez, Ecuador: In quel momento ero molto colpita da come la grazia di Dio agiva il lei. Mi risultarono evidenti la misericordia e l'amore che il Signore aveva nei suoi confronti.

Sr. Gema Menéndez è del Manabí (Ecuador), è Serva del Focolare della Madre. Ha condiviso molti momenti con le nostre sorelle che sono morte due anni fa.

Un altro ricordo che ho di Catalina è di quando è venuta con noi al campo estivo del 2014. Ci aveva conosciute da poco tempo. Le piaceva molto giocare a calcio e partecipava a dei campionati. Aveva giusto una partita di un campionato una domenica durante il campo. Infatti il campo era iniziato un giovedì e terminava il mercoledì dopo. Catalina decise di andare a giocare quel giorno e di tornare il giorno dopo. E così fece.

Si era confessata all’inizio del campo. Durante il campo avevamo la Messa tutti i giorni, e lei sapeva che per ricevere Gesù era necessario essere in grazia. Il lunedì tornò giusto prima della Messa. Sr. Sara mi chiese se sapevo se era andata a Messa il giorno prima. Era importante perché domenica non si può saltare la Messa. Andai a chiederglielo e mi disse che non era andata. Io le dissi: "Corri, vai a confessarti". Si alzò immediatamente. Il sacerdote era già pronto per iniziare la Messa. Era appena due secondi prima che egli uscisse. La confessò ai piedi dell'altare e le diede l'assoluzione proprio lì. In quel momento mi colpì molto come la grazia di Dio agiva in lei. Mi risultarono evidenti la misericordia e l'amore che il Signore aveva nei suoi confronti.

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali