Menu
Venerdì, 27 Gennaio 2017 21:00

Una vocazione carmelitana salvata da Sr. Clare

2005h clare 800 390ok

Sr. Magdalena Guadalupe: Ritornò in quello stesso istante l’amore verso Gesù, mio sposo, verso la mia comunità, verso la mia consacrazione.

Sr. Magdalena Guadalupe è una carmelitana scalza. Ci scrive una testimonianza veramente impressionante nella quale ci spiega come la scoperta della vita di Sr. Clare ha trasformato e sanato il suo modo di vivere la vita religiosa, vita che – malgrado la sua giovinezza – stava scivolando verso il basso, in un nonsenso, attaccata a molte cose che le stavano impedendo di donarsi veramente a Gesù Cristo. Sr. Magdalena Guadalupe ha voluto condividere la sua testimonianza con noi, cosciente di quanto possa aiutare altre persone che stiano passando, come lei, un periodo di oscurità e confusione. La sua intenzione è che tutti sappiano: “Ci sono coloro che intercedono per noi e, nel mio caso, fu la così amata da tutti, Sr. Clare”.

Beatificación de Juan Pablo II, con la hermana Marta en una cueva

Sono una suora carmelitana scalza, di voti temporali. Anche se non conobbi personalmente Sr. Clare, arrivò nella mia vita attraverso un video su di lei, grazie alla Provvidenza: un video che vidi su YouTube della sua testimonianza di vita. Per me fu come dire: “Accidenti! Una conversione di una ragazza con grandi desideri, che si è fatta suora!”. Siccome era impostata la riproduzione automatica, alla fine di quel video iniziò quello di “In memoria di Sr. Clare”. Per me fu una sorpresa grandissima. Rimasi impressionata che fosse già morta!

Non rimasi tranquilla, e proseguii con il video dei suoi voti perpetui. E lì ormai non ce la feci più... Iniziai a piangere e piangere, perché nella mia vita consacrata io andavo in discesa. Avevo appena professato. Infatti, quello stesso giorno compivo due mesi della mia professione temporale, e mi sentivo legata a molte cose. Mi sentivo stanca, come in un nonsenso della mia vita consacrata, senza un perché o uno scopo. Già da un certo tempo ero “traviata” da internet e stavo lasciando da parte la mia orazione. Ma, quando conobbi la vita di Sr. Clare e il fatto che fu una conversione e una chiamata di Dio in modo progressivo, dal non conoscere neppure che cos’era l’Eucaristia fino a culminare la sua vita e la sua vocazione in una totale fedeltà, fu come una scossa nel mio intimo.

La sentii come sorella, amica e compagna, come confidente che riparava la mia anima con una tenerezza e un amore che non potei dubitare che provenisse da Dio per sua intercessione. Fu un tocco trasformatore, perché ritornò in quello stesso istante l’amore verso Gesù, mio sposo, verso la mia comunità, verso la mia consacrazione, e un rifiuto totale verso tutto ciò che mi impediva di unirmi a Dio.

Fu tale la mia radicalità che, in quello stesso istante, chiamai la mia superiora. Di fronte a lei rinnovai la mia donazione e, in sua presenza, distrussi e cancellai tutto ciò che mi stava facendo male e mi impediva di camminare verso Gesù. So che potei farlo grazie alla testimonianza di vita di Sr. Clare, che rinnovò il mio amore e diede vitalità alla mia consacrazione. Senza alcun dubbio, ella intercedette per me e cambiò il mio cuore.

Da allora non smetto di invocarla. Quando c’è qualunque difficoltà nella mia vita o nella mia comunità, il suo ricordo mi porta pace e mi incita a donarmi e a voler dare la vita come lei – come Gesù – a favore degli altri.

È diventata mia amica e confidente. Le confido i miei fatti personali. Per il momento, fino ad aspettare il verdetto della Chiesa, mi astengo dal chiamarla nel modo in cui il mio cuore mi spinge a fare, ed è: santa Sr. Clare.

Grazie, Sr. Clare, se non fosse per te, quella sera in cui arrivasti nella mia vita, l’impulso e la forza che adesso sento nella mia vita consacrata non sarebbero presenti. Grazie, grazie mille. Non smettere di accompagnarmi, oggi e sempre.

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.