Menu
Venerdì, 25 Agosto 2017 13:50

Sto pregando Sr. Clare per Katie

Katie Branson

Michelle Branson (Stati Uniti):  Mia figlia Katie ebbe una lesione cerebrale quando aveva dieci anni. Io sto pregando Sr. Clare affinché interceda presso nostro Signore affinché Katie torni a parlare.

Da quando Michelle Branson ha scoperto Sr. Clare, le ha affidato sua figlia Katie, di sedici anni, malata fin dall’età di dieci anni a causa di una lesione cerebrale. Uniamoci alla preghiera di Michelle per sua figlia, e chiediamo al Signore che benedica tutta la sua famiglia.

Attraverso la posta mi arrivò un’immaginetta di Sr. Clare. Mi impressionò la bellezza della sua anima.

Katie Branson and Family

Mia figlia Catherine - Katie - di sedici anni ebbe una lesione cerebrale quando aveva dieci anni. Ella è ancora tra noi, grazie a Dio, ma non può né camminare, né parlare, né mangiare molto attraverso la bocca. Non può neppure muoversi molto bene.

La mia Katie fu sempre una bambina speciale. Non la sentimmo mai dire nulla di male di nessuno, neppure quando alcuni bambini la trattavano male. Stava sempre cantando e scriveva su Dio nel suo diario. Sempre cantava canzoni di Dio, in chiesa e fuori dalla chiesa. Spesso, durante la Messa, Katie piange quando stiamo cantando, perché prima le piaceva molto cantare. I medici dicono che realmente non c’è un motivo per cui ella non possa parlare. Le sue corde vocali sono in buono stato. Ma smise di parlare poco tempo dopo aver iniziato a ripredersi da un traumatico esame di bario.

Io sto pregando Sr. Clare affinché interceda presso nostro Signore affinché Katie torni a parlare. Katie desiderava essere suora quando fosse stata grande. Posso vedere Katie nel bel sorriso di Sr. Clare, perché Katie era sempre sorridente.

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok