Menu
Venerdì, 27 Marzo 2020 21:00

Un’esperienza con il libro di Catalina Navarrete

Y yo, ¿puedo ir al cielo?

Gema (Ecuador):  Il libro mi ha aiutato a discernere molte cose che conservavo nel mio cuore, ad ottenere risposte a dubbi e inquietudini e mi ha esortato ad accettare certe cose che il Signore mi chiedeva, alle quali però io non rispondevo.

Gema non conobbe né Suor Clare né le altre ragazze che morirono nel terremoto in Ecuador. Tuttavia, ci scrive dall’Ecuador per raccontarci il grande bene che le ha fatto la lettura della biografia di Catalina Navarrete: “Y yo, puedo ir al Cielo?” (Ndt: E io, posso andare in Cielo?). Afferma con decisione: “il libro è un gioiello prezioso che deve passare per le mani di molti giovani”.

Informazioni sul libro in spagnolo: «Biografía de Catalina Navarrete. “Y yo, ¿puedo ir al cielo?”»

Ciao, sono Gema, una ragazza che vuole condividere le sue impressioni sul libro che racconta di Catalina Navarrete: “Y yo, puedo ir al Cielo?” Innanzi tutto voglio specificare che io non conoscevo niente del Focolare della Madre e nemmeno di Catalina e nessuna ragazza del Focolare. Attraverso la testimonianza di Suor Clare e delle persone che il Signore ha messo sul mio cammino, ho conosciuto il Focolare della Madre. Una di queste persone insisteva perché leggessi il libro e mi diceva: “Devi leggere il libro di Catalina”, ma io rispondevo:”Ma, chi è Catalina?”

Il libro arrivò nelle mie mani e…..non avevo nessuna intenzione di leggerlo! Che atteggiamento sciocco….Iniziai a leggerlo. Passai da pensare che l’avrei letto in un giorno, a non poter procedere più di due paragrafi senza dover meditare su moltissime cose e, talvolta, finivo per piangere.

Y yo, ¿puedo ir al cielo?

Il libro è un gioiello prezioso che dovrebbe passare nelle mani di molti giovani che pensano: “per me non c’è più speranza” o “Dio è lontano” o “Dio non mi ascolta”. Dovrebbe essere letto anche da tutti quei giovani che stanno verificando la propria vocazione, nei momenti in cui ci si interroga sul fatto di vivere una vita di grazia, desiderosa di innamorarsi di Gesù Cristo e della sua Santissima Madre, la Vergine Maria. Questo libro ti incoraggia a non aver paura, dato che il Signore Gesù “fa nuove tutte le cose”. 

Penso che il libro sia un regalo che mi ha fatto il Signore. Mi ha aiutato a discernere molte cose che conservavo nel mio cuore, ad ottenere risposte a dubbi e inquietudini e mi ha esortato ad accettare certe cose che il Signore mi chiedeva, alle quali però io non rispondevo. Mi è costato molto restituire il libro. Ho scattato molte fotografie a capitoli e paragrafi del libro per non dimenticarli e che, al giorno d’oggi, mi continuano ad aiutare.

Un’altra cosa che voglio raccontare è che poco tempo fa ho partecipato ad un pellegrinaggio a Quito con le Serve del Focolare della Madre. Andavo con un atteggiamento poco sereno. Prima di uscire dalla cappella per tornare a Quito, però, non so spiegare con precisione quello che successe….c’era un quadro di Suor Clare e delle ragazze che morirono durante il terremoto. Il mio sguardo si fissò sul quadro. Suppongo che, a causa della luce, non potevo vedere il volto delle altre, solo quello di Catalina che sembrava invitarmi a vivere nel modo più corretto quel pellegrinaggio.

Non ho mai conosciuto né Suor Clare né Catalina, però voglio loro molto bene.

Scegli la lingua

Cerca

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.