Menu

Jazmina lavorando

Mariana Chica, Ecuador:  Era una ragazza allegra, simpatica, le piaceva sorridere e molto.

Denisse

Denisse, EcuadorCon ogni ragazza che arrivava al Focolare era molto premurosa, e ci faceva sentire molto incluse nel gruppo.

Jazmina insieme ad Anita e Mayra

Anita, Ecuador
:  
“Anita, quello che serve per ottenere la felicità non è una vita comoda, ma un cuore innamorato”.

Chelita

Chelita Velásquez, Ecuador
:  
Sono state le prime che ho conosciuto quando sono arrivata al Focolare. Le ho salutate e mi sono piaciute. Quando le ho viste per la prima volta, era come se le avessi conosciute da sempre.

Cristina Pinargote

Cristina Pinargote (Ecuador)Non la vedevi mai scoraggiata. So che soffriva, ma non lo dava a vedere.

Jazmina e una amica

Jennifer Martínez (Ecuador): Jazmina amava Gesù e mi fece amare Gesù.

Settimana Santa (2015)

Sr. Kelly Maria Pezo (USA):  Le grazie ricevute durante quella Settimana Santa furono l'ultima spinta verso il compimento della Volontà di Dio su di lei.

Carolina Aveiga

Carolina Aveiga (Ecuador): Lei aveva chiaro che tutto quello che facciamo deve essere per dare “Gloria a Dio” e ogni volta che io lo dimenticavo, era lei a ricordarmelo.

Suor Naomi

Suor Naomi Cabrera (Ecuador):Diceva che lei era solo del Signore e che Lui poteva chiederle qualsiasi cosa.

Scegli la lingua

Cerca

Newsletter

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.