Menu
Mercoledì, 23 Ottobre 2019 21:00

Era successo qualcosa tra Gesù e Jazmina

Settimana Santa (2015)

Sr. Kelly Maria Pezo (USA):  Le grazie ricevute durante quella Settimana Santa furono l'ultima spinta verso il compimento della Volontà di Dio su di lei.

Sr. Kelly Maria Pezo, Serva del Focolare della Madre, è nata negli USA e per alcuni anni è stata in Ecuador. Prima del terremoto del 16-04-2016 era stata a Chone e a Guayaquil. Dopo il terremoto fu destinata a Playa Prieta. Jazmina aveva molta confidenza con lei, e Sr. Kelly Maria poté aiutarla molto a cercare, e trovare, il progetto di Dio su di lei.

Jazmina partecipò all'incontro della Settimana Santa 2015 a Playa Prieta. Quell'anno il tema dell'incontro era Santa Teresa di Gesù, che era proprio la santa protettrice di Jazmina. Non sapeva molto sulla Santa. Quello che sapeva era che era stata una monaca mediocre per più di venti anni in convento, e questo dava a Jazmina la speranza che un giorno il Signore avrebbe cambiato il suo cuore. Le piaceva che raccontassimo come Santa Teresa si era convertita davanti all'immagine dell’ “Ecce homo”, dicendo al Signore che non si sarebbe mossa da lì fino a quando non l'avesse rafforzata una volta per tutte.

È vero che Jazmina aveva una particolare sensibilità verso il tema della Passione. La commuovevano molto le immagini di Cristo ferito e crocifisso, anche se c'erano volte - quando interiormente si ribellava - che non osava guardare alcuna immagine, per paura di diventare "una volta per tutte" come Santa Teresa.

Durante questo Incontro, quando si trattavano temi legati a Santa Teresa di Gesù, Jazmina diventava sempre più entusiasta della Santa e della vita spirituale così chiaramente esposta da lei nelle sue opere. Sr. Clare aveva tenuto la terza relazione, sulle Dimore, e Jazmina aveva esclamato: "Ora tutto ha un senso! Ora capisco molte cose!". Per lei fu una vera scoperta, e in quei giorni ottenne molta luce per la sua anima.

Hermana Paqui, hermana Kelly junto a Jazmina y Mayra

Sr. Kelly e Jazmina assieme a Sr. Paqui e Mayra

Il Sabato Santo parlammo insieme, e lei mi raccontò tutto quello che le stava succedendo. Diceva: "Ma, suora, non so se un giorno risponderò!". Mi diceva che aveva un peso nella sua anima e una grande tristezza perché Gesù non le diceva più niente. Le consigliai di guardare molto Gesù, che Santa Teresa stessa diceva che tutti i nostri mali derivavano dall'aver distolto lo sguardo da Gesù. Le dissi che quella notte, nella Veglia Pasquale, il Signore le voleva "restituire la gioia della Sua salvezza", ma che, per fare ciò, lei doveva guardarLo. Insistetti che doveva vincere la paura di guardarLo, e lasciarsi guardare da Lui.

Mi sembra che lo fece. Dopo la Veglia Pasquale, uscimmo dalla cappella nel cortile della scuola e vidi Jazmina che - letteralmente - saltava dalla gioia, dicendo: "Gesù è risorto! È vivo!". Poi mi raccontò che era stato il miglior Incontro della Settimana Santa che avesse mai vissuto. Mi diceva che Gesù l'aveva riempita della gioia della Risurrezione. "Sono contentissima, suora!”, esclamava. E quando le chiesi se aveva guardato Gesù, mi guardò e fece un sorriso misterioso.

Non le chiesi più niente. Sapevo che era successo qualcosa tra Gesù e Jazmina. Le grazie ricevute durante quella Settimana Santa furono fondamentali e furono l'ultima spinta verso il compimento della Volontà di Dio su di lei. Entrò come Serva quindici giorni dopo. Dio sia benedetto!

Scegli la lingua

Cerca

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.