Menu
Venerdì, 20 Gennaio 2017 21:00

Se io ti raccontassi tutto ciò che mi costa...

jazmina con hermanas

"Devo dirti tutto quello che Dio vuole che sappia".

Questa è un’altra lettera di Jazmina scritta a una ragazza del Focolare della Madre che passa dei momenti di difficoltà. Jazmina la incoraggia, come sempre, con chiarezza e con affetto.

Lunedì, 25 gennaio 2016

Cara N.,

Jazmina y Mayra con otros jóvenes haciendo su compromiso en el HMJ

Jazmina durante la sua entrata nel Focolare della Madre della Gioventù

capisco cosa stai passando.
Se io mi trovassi nella stessa situazione, ti assicuro che starei peggio. Ma adesso, io sono qui e tu là, e devo dirti tutto quello che Dio vuole che sappia.

Prima di tutto devi credere che non sei sola, che la Vergine, come buona Madre, continua a stare al tuo fianco per darti la mano quando tu vorrai alzarti. Ella sta aspettando che tu Le dica: “Dai, adesso, alzami”. E lo farà.

Secondo: se ti allontani dal Focolare, prima o poi, finirai per allontanarti da Dio. E la tua anima morirà. Lo sai, vero?

Terzo: devi aprirti con la suora che tu stessa ti sei scelta affinché ti aiutasse. So già che... Il Signore lo ha voluto, ma tu devi sforzarti. Nessuno dice che sia facile. Se io ti raccontassi tutto quello che mi costa... Ma so che lo devo fare, perché altrimenti Lo lascerei (il Signore).

Prega molto per me. Le tue preghiere mi aiuteranno solo se sei vicina all’AMORE, che è Dio. Coraggio! Va’ a Messa. Cerca di non cadere in peccato mortale. Aiuta le ragazze con il tuo esempio. Del resto si incarica Dio. Sì, anche per me sei come una sorella. Ma lotta!

Che Dio ti benedica,
Jazmina

 

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.