Menu
Venerdì, 09 Novembre 2018 21:00

Sorrideva sempre

Maria Augusta

Lisbeth Cedeño
, Ecuador
:  
Nel suo sguardo si vedevano quell’amore e quella donazione a Dio e alla Madonna.

Lisbeth Cedeño è originaria dell’Ecuador e fa parte del Focolare della Madre della Gioventù. Ha conosciuto Sr. Clare e le 5 candidate.

Ho molti ricordi di Maria Augusta. Abbiamo condiviso l’asilo, le elemetari e le medie.. e inoltre, Nostra Madre ci ha volute entrambe nel suo Focolare. Non l’ho vista molto da quando entrò come candidata, quindi ho più ricordi di lei da ragazza. Dopo la sua morte ho incontrato una bambina alla quale avevamo insegnato catechismo insieme. È stato cosí bello sentirla dire: “Grazie per il catechismo, mi è piaciuto tanto”. In quel momento ho provato una serie di sentimenti: gioia, tristezza.. e ho pensato: “Grazie Cieli – cosí chiamavamo Maria Augusta- perché dei tanti ricordi che ho mi ero dimenticata che eravamo catechiste insieme”. Era come se dal Cielo mi stesse dicendo: “Non dimenticarti che abbiamo fatto catechismo insieme, perché i bambini si avvicinino a Dio. E oggi si vedono già i frutti, perché adesso questa bambina sta dando catechismo”.

Un aneddoto che ho è quando stavamo andando a fare l'ultima gita scolastica, prima di finire la scuola. Maria Augusta mi aveva chiesto se io fossi andata. Le dissi che non lo sapevo e le feci la stessa domanda. Rispose lo stesso. Non sapevamo se andare perché quei viaggi non sono sempre buoni. A parte questo, non sapevamo se saremmo state in grado di ricevere l'Eucaristia domenica, perché era il giorno del rientro e avremmo viaggiato tutto il giorno. Alla fine, decidemmo di andare e cercare una chiesa il sabato sera. Quando arrivò il giorno, avevo già dimenticato la Messa e non avevo voglia di andare. Ma lei è venne a cercarmi e andammo in chiesa senza badare a quello che dicevano i nostri compagni. C'era un piccolo gruppo che era un po’ fastidioso, soprattutto con lei. Alla fine finimmo per portare a Messa con noi anche  altri compagni.

Una cosa che non mi dimenticheró di Maria Augusta era il sorriso che aveva sempre. Non ricordo di averla mai vista arrabbiata. Sorrideva sempre. Anche quando qualcosa non le piceva, sorrideva, come per dire: “Questo non mi piace”...

Una volta, a casa delle suore, le dissi: “Tu sarai suora”. Lei mi sorrise solamente. Nel suo sguardo si vedevano quell’amore e quella donazione a Dio e alla Madonna.

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.