Menu
Giovedì, 15 Febbraio 2018 17:00

Non voglio vederti triste

carolina800

Carolina Aveiga, Ecuador“L’ultima volta che l’ho vista, mi ha abbracciato forte e mi ha detto: «Non voglio vederti triste, mai triste. Fai ciò che devi fare.»”

Carolina Aveiga è una ragazza dell’Ecuador e conobbe suor Clare e le 5 postulanti.

Conoscere Mayra fu davvero cruciale per me. Fu lei ad accogliermi e ad incoraggiarmi sempre quando stavo provando a ritornare a Dio. La ricordo mentre mi incoraggiava sempre, quando io non ce la facevo più. Se un giorno non andavo a casa delle suore, lei e Jazmina mi chiamavano per chiedermi come mai non fossi andata e per animarmi ad andare ancora.

Quando mi voleva dire qualcosa, bastava che mi guardasse e capivo già tutto. Una volta mi disse: “Bambina mia (come mi chiamava di solito), non tralasciare mai la preghiera, perché è attraverso di essa che riceverai la forza per sopportare qualunque cosa. Sei chiamata a cose grandi. Devi essere forte e fare molto apostolato. Coraggio, sii forte, che voglio vederti bene!”.

L’ultima volta che l’ho vista, mi ha abbracciato forte e mi ha detto: «Non voglio vederti triste, mai triste. Fai ciò che devi fare.». Prima non riuscivo a capire bene, ma adesso so il significato delle sue parole.

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok