Menu
Venerdì, 22 Settembre 2017 17:54

«E tu con le Serve sino alla fine».

Valeria, Marta y Almudena


Sr. Merly Alcibar (Manabí, Ecuador): Quando una suora entrava a darle lezione, le si paralizzava tutto e voleva gridare a tutti i suoi compagni che Dio la chiamava a essere una di loro.

Sr. Merly Alcibar ci racconta in questo articolo la scoperta della vocazione da parte di Valeria, che ebbe due episodi chiave: un momento di preghiera nella cappella della scuola e la lettura della vocazione di P. Juan Gómez, SHM, nel libro «Per Te la Gloria, per me la confusione». 

Un giorno, durante l’orazione davanti al Santissimo Sacramento, Valeria ebbe un’esperienza molto forte: Gesù le parlò dicendo che la sua vocazione era consacrarsi a Lui. Uscì dalla cappella così gioiosa!!! Ricordo che mentre attraversava il piazzale mi diceva: «Suora, so già ciò che Gesù vuole da me: vuole che sia Serva». Da quel momento lo sguardo si volgeva verso le Serve, e quando parlava delle suore era come se lei lo fosse già. Parlava delle suore sempre con un amore speciale. Un giorno le chiesi: «Perché parli delle Serve con così tanto affetto?». E mi rispose: «Perché sempre, quando le vedo, sento la Vergine molto vicina. Mi trasmettono Lei. E come posso parlare della Vergine? Solo con molto amore».

In un’altra occasione disse che quando una suora entrava a darle lezione, le si paralizzava tutto e voleva gridare a tutti i suoi compagni che Dio la chiamava a essere una di loro. Era così grande l’innamoramento per la sua vocazione che nei suoi quaderni o libri scriveva: 100% SHM.

In quel tempo Dio le continuava a parlare molto della vocazione. In una lezione stavano leggendo delle vocazioni dei Servi del Focolare della Madre che sono riportate nel libro «Per Te la Gloria, per me la confusione». Quando lessero la storia di P. Juan, che diceva che Padre Rafael gli aveva fatto una domanda: «Tu vuoi essere [sacerdote] come me o con me?», cioè: “Vuoi essere sacerdote diocesano o Servo del Focolare della Madre?”, la risposta di P. Juan fu: «Io voglio essere sacerdote con Lei». Con questa risposta il Signore parlò anche a Valeria. Sperimentò che Gesù le diceva: «E tu con le Serve sino alla fine». Lo vide come una grazia enorme. Lo prese come motto per quell’anno, e credo che lo rese realtà sino alla fine.

A Valeria dispiaceva molto lasciare i suoi nonni perché per lei i suoi nonni erano tutto ed era loro molto grata. Mi diceva: «Darò loro un dispiacere, perché essi pensano che mi prenderò cura di loro sino alla fine». Ma sapeva che il Signore veniva prima dei suoi nonni, e che Egli si sarebbe incaricato di prendersi cura di loro sempre. Lo comprese chiaramente nell’orazione, e diceva che non poteva negare niente a Gesù. Anche se lasciare i suoi nonni era un sacrificio grande per lei, lo offriva a Gesù per amore e con gioia.

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok