Menu
Venerdì, 15 Febbraio 2019 21:00

Il Suo amore ti renderà forte

Guadalupe

Guadalupe Isabel Cedeño Ruiz, Ecuador
:  
Devi guardare sempre il presente e preoccuparti di viverlo bene, perché non sappiamo se arriverà un domani...

Guadalupe Isabel Cedeño Ruiz ha 24 anni e sopravvisse al terremoto in cui morì Valeria. Si conoscevano da anni ed erano molto unite. Oggi ci offre i suoi ricordi su Valeria e una lettera che Valeria le scrisse in occasione del suo diciassettesimo compleanno e che la aiutò molto.

hclaregemitapeq

Guadalupe (a sinistra) con Valeria (in bianco) e altre compagne di Playa Prieta

Sono Guadalupe e conobbi Valeria qualche anno fa, quando lei iniziò a frequentare il gruppo di giovani del Focolare della Madre che abbiamo a Playa Prieta (Ecuador). Le fui molto vicina. Con lei ed altre ragazze iniziammo il gruppo “YPEP HM” (Io Preferisco il Paradiso - Focolare della Madre). Era la piccola del gruppo, ma anche se la vedevamo come la “piccola Vale”, era la più grande e la più gioiosa. Io la chiamavo sempre “la mia bambina”. Ogni volta che vedeva che non stavamo bene interiormente, lei cercava di aiutarci volendo sempre il nostro bene per avvicinarci al Signore e a nostra Madre.

In un’occasione, quando io vivevo una lotta interiore molto forte, lei mi scrisse una lettera e me la diede il giorno del mio diciassettesimo compleanno.

Valeria era di grande esempio per noi, anche se lei diceva che ci ammirava e che eravamo noi il suo più grande esempio. Io non la pensavo così perché, in realtà, era lei che ci aiutava con il suo esempio.

Questa è la lettera che mi scrisse Valeria e che mi aiutò tanto:

Guada(lupe), scusa se non ti piace la lettera, con gli errori di ortografia... Puoi buttarla, bruciarla, farla a pezzi... Quello che vuoi, ma leggila!

Buon compleanno, Guadalupe! Te lo auguro di tutto cuore. Che Dio ti benedica in questo giorno, e che si riversi con forza su di te e sulla tua anima. Che ti riempia di forza per poter rispondere giorno dopo giorno a ciò che il Signore ti chiederà, per poter così arrivare a rispondere quando ci chiederà qualcosa di più grande, come può essere la nostra vita e il nostro amore, affinché appartengano solo a Lui.

Grazie mille per essere mia amica. Ti voglio bene come se fossi la mia sorella maggiore, dalla quale ho imparato molto. Per te sono dove sono. Una parte di ciò che so è grazie a te e alla tua amicizia.guadalupepeq

Valeria (sinistra) e Guadalupe (destra) al campo estivo

Che bella ti vedi quando sorridi! Il Signore e nostra Madre ti amano molto e non vogliono che stia male, triste, scoraggiata... Certo che a volte ci sono motivi per stare così, e lo capisco. Ma quei motivi non sono nulla paragonati a tutto ciò che abbiamo ricevuto da Lui, dalle cose più piccole alle cose più grandi, come quella di averci scelte – noi, che non siamo nulla – per essere il regalo a nostra Madre, per averci tirato fuori dal buco in cui eravamo... Non dobbiamo guardare indietro, non devi guardare indietro, perché puoi retrocedere. Bisogna sempre guardare il presente e preoccuparti di viverlo bene, perché non sappiamo se ci sarà un domani...

Con il Suo aiuto puoi tutto. Persino le cose che non ci immagineremmo mai, possiamo farle con Lui. Ma da sole non possiamo mai fare nulla. Soffriamo quello che soffriamo, piangiamo quello che piangiamo... ma non bisogna mai lasciare che il demonio vinca nella nostra vita. Dobbiamo sforzarci ogni giorno, anche se costa, anche se piangiamo, anche se vorremmo abbandonare tutto e non andare più avanti. Quando ti senti sola, quando tutto è buio, quando vuoi lasciare tutto e non avanzare... Pensa a Lui, al Suo amore verso di te. E quell’amore ti renderà forte di fronte alle prove, di fronte alle difficoltà, di fronte alle persecuzioni, di fronte alla sofferenza. Quell’amore così grande che Egli ha per te non ti farà mai cadere, sempre ti sosterrà, sempre ti aiuterà... Ovviamente, se ti lasci aiutare.

Che grande sofferenza, dolore e tristezza causiamo al Signore e a Sua Madre quando non vogliamo fare la Sua volontà, quando non vogliamo lasciare che Egli agisca in noi, quando Gli rispondiamo con un “NO” al posto di un “SÌ” generoso, come quello di Sua Madre!

CORAGGIO, Guada!!! Tu puoi!!!! Non avere paura, Egli ti aiuterà nel cammino, qualunque esso sia. Non ti lascerà sola, e con il Suo aiuto arriverai – se lo vorrai veramente – a essere una Grande Santa.

Ti voglio molto bene, amica. Prego per te e per tutte tutti i giorni. Io so che ti armerai di coraggio per rispondere. TVTB!!!

“Sii buona, se puoi”.

Lei ti aiuterà. Lo fa sempre, anche se non lo noti...

Valeria

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok