Menu
Giovedì, 14 Maggio 2020 21:00

A Valeria: poesia di Sr. Estela

H Estela

In questa poesia, Sr. Estela raccoglie i fili conduttori fondamentali della breve storia di Valeria.

Poco tempo dopo il terremoto in cui Valeria Intriago è deceduta insieme a Sr. Clare e ad altre quattro giovani, Sr. Estela Morales - sopravvissuta allo stesso terremoto - le dedicò questa poesia. In essa, Sr. Estela, raccoglie i fili conduttori della breve storia di Valeria: la tragedia dell’assassinio di sua madre all’«alba della sua vita», l’incontro con Gesù Cristo, la battaglia contro la tristezza, la sua lotta costante e seria per la santità... fino a che lo «Sposo» venne a cercarla - con parole che ricordano il passo di Ezechiele 16 - nell’«età dell’amore».


A Valeria

 

Se vistió de noche

el amanecer de tu vida,

y el crudo llanto

estranguló tu corazón

de su Misericordia lleno:

el de la más pequeña

de su jardín de azucenas.

 

El toque temprano de Dios

disipó el tormento, que de tristeza te envolvía,

y en el combate recia —con la antorcha encendida—

la alegría conquistaste, olvidándote de ti.

 

Tu virginal amor,

de sonrisa disfrazado,

nos recordaba a todos

que el Cielo se lleva dentro,

que la santidad no es de otros tiempos…

 

Tu mirada, en la cumbre puesta,

te apartó de falsos amores. 

Y los pasos presurosos

hacia el Amor de tu vida

no entendieron de descanso, de retroceso, de derrota.

 

Y a la «edad del amor»

vino el Novio a buscarte,

a ti, la más pequeña de su jardín de azucenas

fragancia discreta de sencillez.

Si vestì di notte

l’alba della tua vita,

e il crudo pianto

strangolò il tuo cuore

pieno della Sua Misericordia:

quello della più piccola

del Suo giardino di gigli.

 

Il tocco precoce di Dio

dissipò il tormento, che di tristezza ti avvolgeva,

e forte nel combattimento – con la fiaccola accesa – 

la gioia conquistasti, dimenticandoti di te.

 

Il tuo verginale amore,

vestito di sorriso,

a tutti noi ricordava

che il Cielo si porta dentro,

che la santità non è di altri tempi….

 

Il tuo sguardo, rivolto verso la vetta,

ti allontanò da falsi amori.

E i passi affrettati

verso l’ Amore della tua vita

non presero in considerazione il riposo, la ritirata, la sconfitta.

 

E nell’«età dell’amore»

venne lo Sposo a cercare te,

te, la più piccola del Suo giardino di gigli,

fragranza discreta di semplicità.

Scegli la lingua

Cerca

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.