Menu
Venerdì, 21 Aprile 2017 21:00

Sai già ciò che Dio vuole da te?

Valeria rodeada de hermanas

Sr. Merly Alcybar, SHM: 
Ella vedeva la vocazione non come un peso, ma come un regalo. A quei tempi aveva 13 anni.

h merly 165 165

Sr. Merly Alcybar fu la guida spirituale di Valeria. Perciò è una delle persone che conobbe meglio l’anima di Valeria e fu lo strumento del Signore per guidare questa bambina lungo la strada dell’intimità con Cristo. Sr. Merly – sopravvissuta al terremoto durante il quale Valeria perse la vita – ci ha fatto l’immenso regalo di scrivere i suoi ricordi su Valeria. Un po’ alla volta li pubblicheremo. Siamo sicuri che faranno molto bene a molte anime.

Valeria veniva da una famiglia cattolica. Sempre fin dalla sua infanzia Dio si era preso cura di lei e l’aveva protetta. Crebbe con i suoi nonni a causa delle circostanze che la Provvidenza le regalò, perché ella non rinnegò mai quei momenti che il Signore aveva permesso che soffrisse. Al contrario, ringraziava Dio per essere stato così buono con lei, e per aver guidato il suo cammino portandola a vivere a Playa Prieta. Fu sua nonna ad insegnarle le cose di Dio fin da piccola.

All’età di 13 anni, dopo un incontro per ragazze organizzato dalle Serve del Focolare della Madre, elle capì che il Signore stava cominciando a cambiarla interiormente. Perché? Era forse cattiva? No, ella sempre, fin da piccola, conservò la purezza della sua anima e del suo corpo, soprattutto con il modo di vestire. Il cambiamento che Gesù le chiedeva era che doveva essere santa. Diceva che Gesù le aveva mostrato di doverLo amare di più. Durante l’incontro di luglio del 2013, l’ultimo giorno, durante la cena, Sr. Estela – che era al suo stesso tavolo – fece una domanda a tutte le ragazze che erano con lei, e che per Valeria, in concreto, fu una domanda molto importante: “Sai già ciò che Dio vuole da te? Glielo hai chiesto?”. Valeria diceva che quelle due domande si erano incise nel suo cuore e sapeva che doveva farlo al più presto, chiedere e sapere ciò che Dio voleva da lei per essere santa. Da quel momento il suo desiderio era così grande che desiderava conoscere in che modo Dio parlava a un’anima e come quell’anima poteva sapere ciò che Dio voleva da lei.

valeria h merly 300 240Dopo l’incontro, prese il proposito di chiedere nell’orazione a Gesù che cosa volesse da lei. Valeria aveva l’abitudine di andare tutti i giorni a visitare Gesù nella cappella della scuola. Lo faceva perché diceva che Gesù era solo, e lei in quei momenti poteva stare in Sua compagnia. Ma da quando iniziò a chiedere a Gesù che cosa voleva da lei, scoprì che si poteva parlare con Gesù, perché prima andava solo a guardarLo e a chiederGli. Così, un po’ alla volta, il Signore in ogni momento le fece conoscere ciò che Egli voleva da lei, e scoprì sempre di più l’amore che Dio aveva nei suoi confronti. Nell’orazione Gesù le disse anche che doveva parlare con una suora di tutto questo che le stava succedendo.

Pochi mesi dopo in orazione vide con chiarezza come il Signore le mostrava la vocazione alla vita religiosa e concretamente nelle Serve. Le sembrava che il Signore le avesse fatto un regalo così grande, perché la chiamata a una vocazione consacrata le sembrava che fosse un privilegio, un dono che nessuno merita. Per questo diceva sempre come avrebbe potuto essere triste di fronte a una chiamata così grande, se poteva dare a Dio i suoi migliori anni. Era disposta a darglieli sempre con gioia. Ella vedeva la vocazione non come un peso, ma come un regalo. A quei tempi aveva 13 anni.

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.