Menu
Lunedì, 26 Marzo 2018 15:59

«Figlia mia, ti stavo aspettando»

Hna. Clare en Tierra Santa

Hna. Sandra Galarza, SHM (Ecuador): Lei diceva che essere stata in Terra Santa era stata una grazia enorme, perché solo la consapevolezza di visitare gli stessi luoghi in cui stette il Signore, era la cosa più grande che ci si potesse aspettare di vivere.

Suor . Sandra Galarza, attualmente Serva del Focolare della Madre, conobbe suor Clare quando era ancora una giovane universitaria e la suora appena arrivata a Guayaquil (Ecuador). Ricorda quanto la impressionò ascoltare suor Clare parlare della sua esperienza del pellegrinaggio in Terra Santa.

Appena prima di arrivare a Guayaquil, suor Clare aveva partecipato a un pellegrinaggio in Terra Santa. Ricordo che mi aveva raccontato la sua esperienza diverse volte. Diceva che era stata per lei una grazia enorme, perché solo la consapevolezza di visitare gli stessi luoghi in cui stette il Signore, era la cosa più grande che ci si potesse aspettare di vivere.

Mi disse che le era sempre sembrato qualcosa di molto speciale e impossibile potersi confessare sul Monte Calvario, nello stesso posto in cui morì Gesù, ma quando vi andò, questa remota possibilità divenne realtà. Incontrò un sacerdote in un piccolo angolo del monte e poté confessarsi. Mi raccontò che, entrando nel confessionale, il sacerdote le aveva detto: «Figlia mia, ti stavo aspettando». In quella confessione, sperimentò molto forte che era direttamente Dio colui che le parlava.

Un’altra delle cose che la impressionarono, fu l’ambiente di tensione che si percepiva in Terra Santa tra ortodossi, musulmani, ebrei e cattolici. Espresse la sua tristezza al vedere che nella Terra più Santa di tutto il pianeta i cristiani, essendo una minoranza, vivevano in una situazione di povertà e discriminazione. Soffriva vedendo che Gesù era venuto per salvare l’uomo, ma nella stessa terra in cui Egli volle abitare, c’era un ambiente così cattivo. Le sembrava che Gesù continuasse ad essere umiliato e disprezzato nel volto di tutti i cristiani che vivevano lì.

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok