Menu
Mercoledì, 22 Marzo 2017 21:00

Come un ruscello limpido

h clare azul nametag 800 390

Giulia Sciutto, Stati Uniti:  A quei tempi il mio cuore era indurito, ma onestamente posso dire che ella toccò il mio cuore.

Giulia Sciutto conobbe Sr. Clare mentre stava passando un momento difficile a livello personale. La definisce con una preziosa immagine: “Era come un ruscello limpido, colmo di vita e di energia”. Passato il tempo, comprese che Sr. Clare non era solo un fiume canterino e allegro, ma che era una donna con una vita spirituale molto profonda.

Io assistetti all’Incontro della Settimana Santa con il Focolare della Madre nel 2008, a Orlando (Florida, Stati Uniti). Il mio cuore era colmo di tristezza e di paura, e anche di un po’ di ira. La prima sera dell’incontro le suore organizzarono una serata per intrattenerci. Tra le altre recite, ci fu un dialogo molto divertente tra Sr. Grace e una persona misteriosa, che potevamo ascoltare ma che non potevamo vedere. Era molto divertente, e io avevo una grande curiosità di sapere a chi apparteneva quella voce... Era Sr. Clare.

Da quando conobbi Sr. Clare mi sentii affascinata da lei. Era piccola fisicamente, ma allo stesso tempo così forte e con tanti doni. Era come un ruscello limpido, colmo di vita e di energia. La sua gioia, il modo in cui giocava, cantava... con i bambini che costantemente la seguivano... Era così bello contemplarla...

El último día del retiro, yo estaba sentada en una mesa. Ella vino y se sentó frente a mí. Yo estaba atrapada en mis pensamientos, silenciosa e intimidada porque no sabía qué decir a una monja tan popular. Ella empezó a jugar con una de las mangas de su chaqueta, una chaqueta de punto de color azul. Desde la costura de la axila hasta el puño, la chaqueta estaba completamente deshilachada. Ella metió su mano en el agujero más grande que había en la chaqueta, enseñándomelo y contemplando mi reacción. Yo estaba muy dura, mi corazón estaba como aplastado por la tristeza… Estaba casi al punto de la desesperación. No sabía qué decir. Entonces, la Hna. Clare me preguntó: “¿Cómo está ella?” La miré sorprendida, sin acabar de comprender la pregunta. Me repitió la pregunta y, al ver mi confusión, señaló hacia donde estaba una de mis hijas, que sufría de desorden alimenticio. Mis ojos se abrieron de par en par. No recuerdo mi respuesta, pero recuerdo sus ojos -tan serios y enfáticos- y su tono de voz mientras susurró: “Ella está sufriendo mucho”.  

L’ultimo giorno del ritiro io ero seduta a un tavolo. Ella venne e si sedette di fronte a me. Io ero presa dai miei pensieri, silenziosa e intimidita perché non sapevo che cosa dire a una suora così famosa. Ella iniziò a giocare con una delle maniche del suo golf, un golf di maglia color blu. Dalla cucitura dell’ascella fino al pugno, il golf era completamente sfilacciato. Ella mise la sua mano nel buco più grande che c’era nel golf, mostrandomelo e contemplando la mia reazione. Io ero molto dura, il mio cuore era come schiacciato dalla tristezza... Ero quasi sul punto della disperazione. Non sapevo che cosa dire. Allora Sr. Clare mi chiese: “Lei come sta?”. La guardai sorpresa, senza riuscire a capire del tutto la domanda. Mi ripeté la domanda e, vedendo la mia confusione, indicò dove era una delle mie figlie, che aveva un disordine alimentare. I miei occhi si spalancarono. Non ricordo la mia risposta, ma ricordo i suoi occhi – così seri e enfatici – e il suo tono di voce mentre sussurrava: “Lei sta soffrendo molto”.

H Clare en Viernes santo 2008

Sr. Clare mentre venera la Croce durante l’Incontro della Settimana Santa del 2008

Quando tornai a casa, ogni volta che potevo, iniziai a vedere “Lucy and Friends” su EWTN. (N.d.R.: “Lucy and Friends” è un programma di HM Televisione nel quale interveniva Sr. Clare dando vita alla simpatica marionetta Lucy).

L’ultima volta in cui vidi Sr. Clare fu a Valenza (Spagna), quattro anni dopo averla conosciuta. Arrivai nella casa delle Serve del Focolare della Madre, e la vidi immediatamente. Ricordo la sua piccola figura in mezzo a un corridoio del convento: aveva un secchio al suo fianco e un mocio in mano. Stava pulendo il pavimento. La sua tranquillità e la sua semplicità mi impressionarono.

Guardando indietro, capisco che quest’anima così bella stava cercando di avvicinarsi a me e di aiutarmi. E vedo anche che, pur dal di fuori, ella mi sembrava come un fiume chiaro e colmo di vita, dentro doveva avere una vita spirituale molto profonda, fatta di silenzio e di quiete. Questa è l’impressione che mi dà.

A quei tempi il mio cuore era indurito, ma posso dire onestamente che ella toccò il mio cuore. Penso molto a lei. Io spero che ella stia pregando per i miei cari dal Cielo, dove sono sicura che si trova.

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok