Menu

Sr. Dana Becker, Stati Uniti:

hna danaSr. Dana Becker stette con Sr. Clare durante la GMG 2011 prima di entrare come Serva.

Sr. Dana Becker è della California (Stati Uniti) ed è entrata nelle Serve nel 2012. Ha appena fatto la sua prima professione dei voti.

hnadana sm

Sr. Dana durante la GMG 2011 (a destra).

Io conobbi Sr. Clare quando avevo 15 anni durante un incontro per le famiglie in Florida (Stati Uniti) nel 2010. La mia prima impressione fu, più o meno, di stupore. Ella era giovane, divertente e simpatica: questo non quadrava con l’immagine che io avevo di una suora. Ma la cosa che mi impressionò maggiormente di lei era la vicinanza che aveva con la gente. Dopo due minuti, era già come se ci conoscessimo da tutta la vita. Stavamo scherzando e ridendo; era come stare con la mia sorella maggiore, e l’avevo appena conosciuta.

Nel 2011 andai in Spagna per un pellegrinaggio che il Focolare della Madre aveva organizzato in occasione della GMG di Madrid. Durante tutto il pellegrinaggio Sr. Clare era la traduttrice ufficiale per noi ragazze che parlavamo inglese. Qualunque luogo visitavamo, c’era Sr. Clare con il microfono e un’orda di ragazze con auricolari attorno a lei. La maggior parte del tempo eravamo piegate in due dalla risa.

Mentre camminavamo per le strade della Spagna, Sr. Clare ci raccontava barzellette, si inventava delle storie di uno scoiattolo che aveva il sogno di poter volare o chiamando delle ragazze per fare loro una “intervista stradale”, ecc. E non erano poche le volte in cui, mentre aspettavamo nelle code, o in una piazza, o in qualunque posto, all’improvviso, ascoltavo la voce di Sr. Clare dire qualcosa del genere: “Tutte voi che state ascoltando, miagolate come un gatto”, o “alzate il braccio sinistro”. Altre volte: “vedete quella ragazza con la maglietta rossa? Guardatela tutte”. Io, per essere come sono, non lo facevo, ma mi risultava molto divertente vedere gli altri farlo, e ancora più divertente vedere le facce delle ragazze che non sapevano che cosa stesse succedendo.

hdana hcl sm

Sr. Clare durante la GMG 2011 con un gruppo di ragazze.

Ma, tra tutti questi scherzi, non aveva alcun problema nel correggerci quando facevamo qualcosa di male, nel dirci ciò che dovevamo sentire quando era necessario. Sempre diceva le cose in un modo molto chiaro, in un modo che capivi che lo faceva per il suo grande amore verso le anime. E per questo il suo modo di parlare trasmetteva fiducia. Non mi sentivo mai offesa né giudicata, perché sapevo che lo faceva per il nostro bene e che non ci diceva nulla che ella non stesse pure vivendo.

In qualche modo, scoprii la mia vocazione grazie a lei.

Uno dei giorni del pellegrinaggio, Ella ci parlò sulla felicità e di come la felicità sta nel fare la volontà di Dio. Non mi ricordo tutto, ma so che ci parlò con molta forza e chiarezza. Ci disse che, se eravamo egoiste e se solo pensavamo a noi stesse e non a ciò che il Signore voleva, non saremmo mai state felici. Poi avemmo un tempo di orazione durante il quale il Signore approfittò per chiedermi ciò che il mio egoismo non gli voleva dare.

Alcuni giorni dopo, mi toccò sedermi al suo fianco nel pullman, e mi chiese che cosa pensavo di fare della mia vita. Le risposi, a causa della lotta interiore che stavo sperimentando sulla vocazione, che non ne avevo la più pallida idea. Ella mi guardò sorridendo e con molto entusiasmo disse: “Benissimo! Meglio così! C’è molta gente che fa i suoi progetti e li ha così fissati che non c’è nulla che li possa cambiare, ma questo non è ciò che il Signore vuole. Tu non ti preoccupare, confida nel Signore, Egli ti mostrerà ciò che devi fare”.

È divertente, perché ella non sapeva ciò che stava passando dentro di me, ma mi disse cose che mi aiutarono molto. Ella viveva cercando di fare la volontà del Signore in ogni momento, ed Egli approfittò di questo per avvicinare molte anime a Lui, attraverso di lei. E lo continua a fare.

Scegli la lingua

Cerca

Newsletter

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.