Menu
Giovedì, 12 Gennaio 2017 21:00

Stimati ed encomiabili Re Magi

h clare riendose 800 390

Metà per scherzo – come sempre – ma assolutamente sul serio – pure come sempre – Sr. Clare scrive la sua lettera ai Re Magi.

Erika Tuárez, alunna della nostra scuola a Playa Prieta, ci ha fatto un prezioso regalo per l’Epifania: ci ha mandato la lettera che Sr. Clare scrisse ai Re Magi lo scorso 6 gennaio 2016, solo tre mesi prima della sua morte.

Scrivere la “lettera ai Re Magi” è un’antica tradizione spagnola. A Natale, in Spagna, sono i Re Magi coloro che portano i regali ai bambini, come duemila anni fa li portarono a Gesù Bambino. Alcuni giorni prima del giorno dell’Epifania i bambini devono scrivere la loro lettera ai Re Magi spiegando loro quali regali desiderano ricevere. I bambini sanno che i Re Magi, nel momento in cui portano loro i regali, valorizzano molto quanto sono stati buoni durante l’anno, così che, se i bambini capiscono che non sono stati così buoni come avrebbero dovuto, la scrittura della lettera si converte anche in un momento di riflessione su come si sono comportati e per fare buoni propositi per l’anno appena iniziato.

Metà per scherzo – come sempre – ma assolutamente sul serio – pure come sempre – Sr. Clare scrive la sua lettera ai Re Magi. Erika ci spiega un po’ l’ambiente tra le ragazze e le suore di quello scorso 6 gennaio 2016: “Negli ultimi due anni noi ragazze del Focolare della Madre di Playa Prieta abbiamo preparato una cena sorpresa per le suore per il giorno dell’Epifania, con giochi, regali e canzoni comprese. Sempre abbiamo cercato che fosse completamente una sorpresa, anche se era un po’ difficile, visto che era difficile nasconderci mentre sistemavamo tutto per la grande notte. Lo scorso anno 2016 chiedemmo alle suore che scrivessero una lettera ai Re Magi. Quella lettera dovevano lasciarla nella culla del Bambin Gesù, affinché «i Re» la potessero prendere. Abbiamo trovato provvidenzialmente la lettera che Sr. Clare scrisse ai Re Magi lo scorso 6 gennaio 2016. Nel leggerla sembra di star ascoltando lei stessa”.

Questa è la lettera, che abbiamo trascritto rispettando le maiuscole e le parti sottolineate da Sr. Clare stessa:

reyes magos 1 300 240

Stimati ed encomiabili Re Magi,
semplicemente la vostra maestosa presenza per me è già un regalo. Grazie per venire anche se non lo merito!

Ho sentito un “RUN RUN”, che voi portate regali SPIRITUALI e MATERIALI. Giusto?... Qui segue perciò la mia richiesta:

C’è una canzone dal titolo “¿Qué quiero mi Jesús?” [N.d.A,: “Che cosa desidero, mio Gesù?”] Mi piacerebbe vivere quello che dice la canzone. Mi potreste concedere questo, o devo parlare direttamente con Gesù Cristo e Sua Madre?

Mi piacerebbe moltissimo un aumento di FEDE, non so se ci sono delle lenti o qualcosa del genere che mi faccia vedere le cose come Dio le vede... Vedete voi... (STO SCRIVENDO QUESTA LETTERA MENTRE DIVANY E FABIANA LITIGANO DAVANTI A ME E ALTRI TRE BAMBINI SALTANO COME PAZZI, COSÌ PERDONATEMI SE NON HA SENSO).

Non so se potreste regalarmi la virtù della magnanimità: desiderare, e non solo desiderare, ma FARE cose grandi per il Signore. Per questo, ovviamente, ho bisogno di molto amore, vero?

Sarebbe possibile un trapianto di cuore? Mi potreste dare un cuore come quello di Padre Pio o di Giovanni Paolo II?

reyes magos 2 300 240

AAAHIIII...Voglio chiedere molte altre cose ma... NON HO TEMPO!

Le cose materiali:
-    Un uovo fritto che non finisca mai.
-    Un plettro della chitarra che non si rompa (metallico).
-    Una cintura stupenda che in qualche modo possa sostenere molti pennarelli per la lavagna.
-    Delle pile affinché non mi stanchi quando gioco a calcio.

E... ciò che mi vorrete regalare “MOTU PROPRIO” (secondo il vostro desiderio).

Sentite, Vi sono veramente molto grata.

Pregate per me davanti al Bambino, va bene?

Mi chino rispettosamente davanti alle vostre Maestà.

Sr. Clare

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok