Menu
Giovedì, 10 Maggio 2018 20:19

Prima visione di "O tutto o niente" a Jacksonville

jax estreno800

Chiedevano: “Che cosa sta succedendo qui?”.

jax estreno320

Il film su suor Clare, senza ombra di dubbio, sta avendo un significativo impatto su migliaia di spettatori in tutto il mondo. Mentre le persone passeggiavano nelle vicinanze del San Marco Theater di Jacksonville, Florida, il 16 aprile 2018, si meravigliavano alla vista dell’enorme folla di spettatori che fluiva fuori dalle porte principali. Chiedevano: “Che cosa sta succedendo qui?”. E, in effetti, c’era una moltitudine variegata di pubblico, tale da suscitare grande stupore. Insegnanti, preti diocesani e religiosi, coppie di sposi, studenti delle scuole superiori, parrocchiani, bambini piccoli, suore, famiglie al completo, anziani e giovani: il cinema, che può contenere 170 persone, era gremito, perfino con spazio a sedere sul pavimento per i bambini. Dunque, per quale motivo queste persone si preparavano alla visione di una matinée, un lunedì pomeriggio? Non volevano perdersi la prima di O tutto o niente, il film documentario sulla vita di suor Clare, che sta senz’altro riscuotendo consensi da migliaia di spettatori in tutto il mondo.

jax estreno320 2

Questo film documentario ripercorre i più di 15 anni di vita consacrata di suor Clare: una vita piena di gioiosa donazione al Signore. Suor Clare spese quattro anni della sua vita a prestare servizio nella comunità delle Serve a Jacksonville, Florida. Se si domanda a chi l’ha conosciuta quali siano i loro ricordi legati a suor Clare, essi non possono che mostrare una trepida commozione.

“Guardare il film della sua vita”, ha detto Padre Fred Parke, parroco della Chiesa cattolica dell’Assunzione, “non fa che dimostrare, come dicono le Scritture, che ‘se il chicco di grano, caduto in terra, non muore, rimane solo; se invece muore, produce molto frutto’. Il frutto della sua morte si sperimenta ancora fino a oggi”. Infatti, il frutto spirituale che questo film sta producendo è abbondante. Le famiglie si stanno unendo, ci sono grazie di conversioni, i giovani rispondono alla loro vocazione, e c’è un impulso generalizzato a dare, non semplicemente di più, bensì tutto, proprio come fece suor Clare.

jax estreno320 3

“Nonostante il fatto che non sia più qui adesso, sta ancora toccando delle vite”, ha detto una madre di sette figli che frequenta la Chiesa cattolica dell’Assunzione, la stessa parrocchia dove operò suor Clare. “La nostra famiglia recita il Rosario ogni sera grazie a suor Clare”.

“Non ho avuto il privilegio di conoscere suor Clare, ma sento come se fossi riuscito a conoscerla attraverso questo film, oggi”, ha condiviso uno spettatore. “Tutto mi ha trasmesso il suo abbandono di sé, la sua costante attitudine al dono, e sento come se questo fosse una cosa che il Signore mi chiede ora, nella mia vocazione alla vita matrimoniale e nella mia famiglia”.

jax estreno320 4

I suoi ex-alunni erano sbalorditi, ma ciononostante colmi di speranza, nel contemplare la sua vita passata e la trasformazione avvenuta, col tempo, nell'intimo della sua anima. “Mi ha fatto comprendere che la santità è possibile”, ha detto una studentessa delle superiori che ebbe suor Clare come insegnante in seconda elementare.

Possa la vita di suor Clare continuare a portare molto frutto e spingere anche noi a donare tutto.

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali

Contatto

Se hai qualche ricordo o hai ricevuto qualche favore da Sr. Clare o da una delle 5 candidate decedute durante il terremoto in Ecuador, così come se hai foto o video, ti preghiamo di mandarceli inviando una mail a:  hermanaclare@hogardelamadre.org
Per favore, non ti dimenticare di indicare di dove sei, su quale di loro è la storia che ci riferisci, e come l’hai o le hai conosciuta/e.

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Ok