Venerdì, 06 Luglio 2018 16:28

«Clare, sei venuta qui a donarti»

hna rosa puyo

Sr. Rosa López, SHM (Ecuador): Ma, in quel momento, ricevette la grazia di rendersi conto di quello che stava facendo, e la forza per correggersi, e si disse: «Clare, sei venuta qui a donarti».

Abbastanza frequentemente, i Servi e le Serve del Focolare della Madre dell'Ecuador, insieme a dei gruppi di giovani, fanno delle spedizioni missionarie al Puyo, la foresta dell’Ecuador. In ogni villaggio in cui arrivano, dopo ore di cammino spesso con il fango fino alle ginocchia, sono accolti con una ciotola di «chicha», una bevanda che viene preparata masticando la yucca e lasciando fermentare il succo risultante.

L'offerta della «chicha» fa parte del rituale di accoglienza della tribù. Rifiutare la «chicha» significa rifiutare l'accoglienza, rifiutare l'amicizia. I missionari devono bere la «chicha», malgrado la naturale avversione, se vogliono predicare il Vangelo in quel villaggio.

Sr. Rosa López ci racconta questo episodio edificante della prima visita al Puyo di Sr. Clare.

Ricordo che, quando le suore tornarono dal Puyo, nella riunione che avevamo la domenica, ognuna di loro raccontò la propria esperienza. Sr. Clare raccontò che era con il gruppo nella comunità indigena in cui erano arrivati, e una delle donne si avvicinò a offrirle la chicha, che è la bevanda tipica di lì. La prima reazione della suora fu di andarsene con i bambini, per non dover bere la chicha. Però, in quel momento, ricevette la grazia di rendersi conto di quello che stava facendo, e la forza per correggersi, e si disse: «Clare, sei venuta qui a donarti». Ritornò dove era la signora e bevve la chicha.

Ci disse che le era costato molto, ma che aveva visto l'aiuto di Dio in ogni cosa. E ripeteva: "Diamo poco, ma Dio dà tutto, tutto". E ci incoraggiò ad andare al Puyo per evangelizzare.

Scegli la lingua

Cerca

Reti sociali